Occhiali Wayfarer

Dimensional analysis of child labour in India Gupta and Archana Vijayant. 3. Government policies and programmes against child labour Pant and Upasna Sharma. Da qualche anno non è più così: prima, lo spostamento delle riprese di X Files da Vancouver a Los Angeles, su precisa richiesta dell’attore, stanco di dividersi tra le due città per poter stare vicino alla moglie Tea Leoni e alla sua famiglia, gli ha consentito di dedicarsi ad altri progetti; poi, la chiusura definitiva della serie ha definitivamente liberato le sue energie rimaste sopite. Come ha risposto David alla ritrovata libertà artistica e professionale? Semplicemente concedendosi a un’altra serie tv per la quale nel 2007 ha fatto incetta di premi e lanciandosi nel secondo lungometraggio sulle avventure di Mulder e Scully, nelle sale nel settembre 2008, intitolato X Files: Voglio crederci.Così, l’attore, vicino ormai ai 50 per i suoi due personaggi più importanti si è portato a casa altrettanti Golden Globe per la migliore interpretazione, ma anche nuovi problemi. Dopo aver chiuso con il vegetarianesimo, a fine agosto 2008, il suo avvocato ha dichiarato che l’attore è entrato in una clinica per curare la dipendenza da sesso.

I suoi film elevano all’ennesima potenza il gioco di luci ed ombre che percorre le esistenze sia sul piano formale che su quello delle vicende portate sullo schermo. Il piacere (talvolta di un estetismo un po’ fine a se stesso) che pervade ogni singola inquadratura trova ora nei gesti dell’arte marziale un universo da esplorare in cui la violenza si esprime attraverso l’arte, un’arte che è frutto di lungo tirocinio. L’avere scelto come coreografo dei combattimenti Yuen Wo Ping (Matrix, Kill Bill, tra gli altri) mette in evidenza quanta attenzione andasse offerta alla musicalita’ del movimento..

Attira l’attenzione un uomo che, appena sceso dal treno, cerca di allontanarsi velocemente, attraversando i binari. Prontamente bloccato, gli operatori notano che il 35enne di nazionalità tunisina, senza fissa dimora, ha in mano un I Pad come quello descritto dal derubato. Inoltre, nascosti in uno zaino giallo, gli agenti trovano anche un I Pod di colore nero, dei carica batterie ed un paio di occhiali Ray Ban, in pratica tutti gli oggetti descritti come rubati dal.

Il film uscirà nelle sale due anni dopo e per Rodriguez diverrà il vero biglietto da visita che testimonierà il suo successo come attore. Nel 2006 viene scelto da Wolfgang Petersen per la parte di Valentin in Poseidon, remake del classico del 1972 L’avventura del Poseidon, storia di un’onda anomala che capovolge una lussuosa nave da crociera in cui i sopravvissuti si uniscono per cercare di salvarsi. Il film è teso nella prima parte e meno efficace e spettacolare nella seconda e non riscosse il successo sperato.